E luce fu in Valposchiavo

100 fotografie d’epoca per raccontare l’avvento dell’elettricità in Valle

La mostra fotografica si può visitare il lunedì, mercoledì e sabato, ore 16 – 18, e il giovedì, ore 19:30 – 20:30. Saranno adottate le misure anti-Covid.

Quando è arrivata la luce in Valposchiavo? Prestissimo. Chi l’ha portata? Sono diversi i pionieri dell’elettricità in valle. Perché? C’è un motivo molto preciso. E, soprattutto, come? Bella domanda!

Le risposte a questi interrogativi e tante altre curiosità al riguardo – affiancate da più di cinquanta foto storiche in grande formato – in biblio.ludo.teca a Poschiavo dal 12 settembre al 10 ottobre 2020 in occasione della mostra fotografica.

“E luce fu in Valposchiavo | 1889-1927 • Dai primi tentativi di elettrificazione alle opere delle Forze Motrici Brusio, con uno sguardo agli attuali progetti di rinnovo”.

Attraverso le foto d’epoca, provenienti prevalentemente dall’Archivio fotografico Repower, la mostra ripercorre gli albori dell’elettrificazione in valle, la fondazione delle Forze Motrici Brusio (ora Repower) e la costruzione delle sue centrali. Dà volto ad alcuni dei protagonisti di quei tempi. Illustra inoltre l’attuale progetto di rinnovo degli impianti di Robbia.

Altre cinquanta foto su monitor permettono di approfondire quello che è un capitolo fondamentale della storia della Valposchiavo dal punto di vista economico e sociale. E oggetti recuperati dagli impianti di allora riportano indietro nel tempo.
Chi vorrà mettere alla prova le proprie conoscenze, potrà partecipare a un concorso. Chi invece ha buona memoria, sarà invitato a indicarci i nomi degli impiegati nelle centrali a fine anni Venti che noi non riconosciamo.

L’esposizione è voluta e sostenuta da Repower e curata da Alessandra Jochum-Siccardi e Pierluigi Crameri, Associazione iSTORIA • Archivi fotografici Valpochiavo.


Alessandra Jochum-Siccardi
Pierluigi Crameri
Associazione iSTORIA • Archivi fotografici Valpochiavo